Effervescenza ... una esperienza multisensoriale

degustazione guidata all'interno dell'evento COLLINE IN BOLLE

EVENTO CONFERMATO

Note. il prezzo della degustazione non è comprensivo nel biglietto di ingresso evento che dovrà essere pagato in loco

Quando

28/10/2023 • 15:15

Dove

Villa Mirra

Cavriana, Via Porta antica, 32 46040 Cavriana

Quota di partecipazione

Pagamento con Bonifico Bancario

La quota di partecipazione al è di 10
più la quota associativa* se non sei ancora Socio

Solo se paghi Online

La quota di partecipazione al è di 10
più la quota associativa* se non sei ancora Socio

La quota associativa annuale è di € 0,00.
Per i “JUNIOR” (i nati tra 2006 e il 2024) la quota associativa è ridotta a € 0,00.

*La quota associativa è valida per l’anno corrente.

Programma e informazioni utili

Daniela Guiducci, e il suo mondo effervescente!

I segreti più reconditi delle perle o bollicine gassose sono note di distinguo, di valorizzazione e soprattutto oggetto di contest di giudizio nel mondo della spumantistica del Metodo Classico.

Un aspetto a volte poco attenzionato, ma che invece merita un approfondimento tecnico e pratico, capace di suscitare attenzione ed emozioni entusiasmanti.

L’effervescenza è davvero un indizio di qualità del vino? Il perlage e la spuma aiutano nella declinazione dell’assaggio? Esiste una condizione ideale affinché le bollicine possano esprimersi al meglio?

Il perlage vuole trasmetterci un messaggio multi-dimensione raccontandoci quel ‘di più’ di un vino attraverso un viaggio, quello sensoriale!

L’effervescenza è la presenza nel vino di anidride carbonica (CO2), formatasi naturalmente durante la seconda fermentazione alcolica, e riscontrabile nell’esame visivo del vino grazie alla presenza di bollicine.

Caratteristica del perlage dei vini spumanti, le bollicine sono determinate dalla tipologia dell’elaborazione e soprattutto dalla durata della permanenza del vino base a contatto con i lieviti.

Un messaggio multisensoriale che, oltre ad offrirci un’analisi rispetto alla qualità (persistenza), alla quantità (intensità) e all’entità (dimensione) dell’effervescenza, ci conduce nel cosmo della percezione organolettica.

L’anidride carbonica, da un punto di vista visivo, è capace di rifrangere i raggi di luce, rendendo quindi i vini spumanti brillanti nell’esame visivo del vino.

Per quanto riguarda l’aspetto olfattivo, l’effervescenza del vino favorisce la liberazione di sostanze volatili che accentuano i profumi del vino.

Da un punto di vista gustativo, invece, l’effervescenza del vino stimola i recettori del gusto presenti sul palato, donando una sensazione pungente e fresca capace di enfatizzare le durezze del vino (acidi, tannini e sostanze minerali) e diminuire le dolcezze e le morbidezze (zuccheri, alcoli, polialcoli).

L'attenta osservazione del perlage, quindi, è uno dei criteri con cui si può valutare la qualità di un vino spumante.

Una tematica intrigante e di fascino che porterà emozioni, viaggi e sublimazioni del bello, godendo semplicemente un assaggio di uno strepitoso Metodo Classico.

Sezione di riferimento

Email di sezione : mantova@onav.it

Telefono delegato di sezione : 3512162107

Email tesorerie di sezione : tesoreriamantova@onav.it

Paola Ghisi

Non sei ancora registrato?

Non perderti il meglio di ONAV!
Ricevi tutti gli aggiornamenti riguardo news e corsi sulle tue zone di preferenza

Registrati subito